La gestione degli asset è uno dei casi d'uso originali dell'IoT e ha dimostrato di apportare un valore reale in una miriade di settori. La gestione degli asset IoT si riferisce al monitoraggio e alla gestione di singoli asset connessi tramite dispositivi e sensori per acquisire e riportare informazioni. I dispositivi IoT collegano gli asset a una piattaforma centrale, consentendo di utilizzare flussi di dati in tempo reale per monitorare, tracciare e gestire il ciclo di vita degli asset.

Questo ha cambiato le carte in tavola per molte aziende, che prima si affidavano a procedure manuali laboriose e soggette a errori. Infatti, secondo uno studio di Webisoft, le aziende che utilizzano l'IoT per la tracciabilità degli asset hanno registrato un impressionante aumento dell'efficienza, con una riduzione del 20% dei costi di manutenzione e un aumento del 15% dell'efficacia complessiva delle apparecchiature. In altre parole, l'IoT ha trasformato la gestione degli asset, rivoluzionando le pratiche tradizionali e favorendo la produttività e il successo.

icona delle citazioni

Con l'IoT è possibile tracciare e mantenere qualsiasi cosa, dalle attrezzature in fabbrica, alle materie prime o ai prodotti finiti, fino ai beni mobili, come i veicoli, per tutto il loro ciclo di vita.

La connessione dei vostri asset con dispositivi e sensori IoT vi permette di raccogliere dati storici e in tempo reale sullo stato, le condizioni e le prestazioni di ogni asset, oltre ad automatizzare i vostri processi, ridurre i costi operativi, aumentare la produttività, migliorare la sicurezza ed estendere la longevità dei vostri asset.

Ottimizzazione delle risorse

La tecnologia IoT svolge un ruolo fondamentale nel massimizzare l'efficienza degli asset e ridurre al minimo gli sprechi. Lo fa attraverso il monitoraggio e l'analisi continua dei dati, che forniscono una visione approfondita dell'utilizzo e delle prestazioni degli asset. In questo modo è possibile comprendere chiaramente come, quando e dove vengono utilizzati gli asset, consentendo un'allocazione più consapevole e strategica delle risorse.

In termini reali, ciò significa identificare i punti in cui le risorse sono sovra o sottoutilizzate, in modo da apportare modifiche che possono portare a una riduzione dei costi operativi. Questo tipo di regolazione fine della distribuzione delle risorse assicura che ogni asset sia utilizzato alla sua capacità ottimale, evitando costi inutili legati ad esempio all'energia e alla manutenzione.

icona delle citazioni

Oltre alla riduzione dei costi, l'utilizzo dell'IoT può migliorare la produttività complessiva, allocando le risorse in modo da massimizzare la produzione e l'efficienza.

In altre parole, rendere disponibili e funzionanti le risorse giuste al momento giusto significa mantenere standard di prestazioni elevati.

Dati in tempo reale

I dati in tempo reale trasformano la gestione degli asset. I sensori IoT consentono di ricevere aggiornamenti costanti sulle condizioni, la posizione e i modelli di utilizzo delle risorse. Queste informazioni consentono di prendere decisioni informate e basate sui dati, dai programmi di manutenzione all'impiego delle risorse, fino all'allocazione delle stesse. Inoltre, consentono la manutenzione predittiva, prevenendo i problemi prima che si aggravino e risparmiando così denaro, tempo e manodopera.

Se consideriamo l'Industrial IoT, l'integrazione della tecnologia IoT consente ai produttori di analizzare e monitorare tre aspetti cruciali delle loro apparecchiature: disponibilità, qualità e prestazioni. Queste informazioni in tempo reale riducono al minimo le perdite e i tempi di inattività.

Manutenzione predittiva

Questa è un'applicazione chiave dell'IoT nella gestione degli asset. L'analisi dei dati provenienti dai sensori IoT consente di utilizzare algoritmi predittivi per stimare quando è probabile che un asset richieda manutenzione o sostituzione. Rispetto alla tradizionale manutenzione reattiva, la vostra azienda diventerà molto più efficiente ed economica, riducendo notevolmente i costosi tempi di inattività.

Si tratta di un cambiamento significativo nel modo in cui un'azienda si approccia alla cura degli asset, con i dispositivi IoT che generano dati critici su tutto, dalla temperatura alle vibrazioni, fino all'usura generale, che in ultima analisi forniscono una visione completa dello stato di ogni asset. In termini reali, ciò significa che è possibile rilevare schemi e irregolarità che potrebbero indicare potenziali guasti o malfunzionamenti delle apparecchiature. Anticipare i potenziali problemi prima che si trasformino in guasti consente di pianificare e indirizzare gli interventi di manutenzione, anziché lavorare su un programma di manutenzione reattivo.

Scalabilità

La tecnologia IoT consente di adattarsi perfettamente alla gestione di un numero crescente di asset e all'aumento di dati che ne consegue, senza perdere in efficienza. La tecnologia IoT consente di adattare rapidamente la strategia di gestione degli asset e di prendere decisioni ponderate utilizzando i dati storici e in tempo reale. Ciò può riguardare la programmazione della manutenzione, l'allocazione delle risorse o l'ottimizzazione delle prestazioni. La capacità di reagire rapidamente ai cambiamenti del mercato o di altre attività significa avere un vantaggio competitivo rispetto a chi è ancora impantanato in vecchie pratiche.

Sicurezza

La tecnologia IoT consente di tracciare i beni in tempo reale, facilitando la localizzazione e il recupero di beni rubati o smarriti. Inoltre, i dispositivi IoT possono fornire avvisi in caso di accesso non autorizzato o manomissione, consentendo di intervenire rapidamente.

Conclusione

L'unione dell'IoT con il tracciamento degli asset ha trasformato molti settori, stabilendo nuovi standard di efficienza operativa. L'implementazione dell'IoT nella gestione degli asset offre una miriade di vantaggi, che vanno dall'automazione al controllo dei costi, fino al miglioramento del monitoraggio e dell'accuratezza.

Con l'evolversi delle tecnologie IoT, anche l'impatto che esse hanno sulla vostra azienda si evolve, con nuove opportunità che si aprono. Il business è un panorama in continua evoluzione e l'IoT non è solo un progresso tecnologico, ma un imperativo strategico ineludibile per qualsiasi azienda che voglia essere sempre un passo avanti rispetto alla concorrenza.

Se desiderate saperne di più su come l'IoT consente la gestione degli asset, contattateci.

La logistica è complessa e comporta il coordinamento di più elementi. Oggi, con l'aumento della domanda di consegne online, i cicli di consegna più brevi, la crescente concorrenza e la riduzione dei margini di guadagno, le imprese sono più che mai sotto pressione per garantire una gestione della logistica snella ed efficiente. La digitalizzazione e l'introduzione delle tecnologie IoT hanno permesso al settore di sperimentare un enorme aumento dell'efficienza: ottimizzare i processi, rimanere competitivi con i rivali del mercato, aumentare la qualità del servizio e tenere sotto controllo i costi.

Con l'IoT, le aziende sono in grado di integrare gli asset della catena di fornitura in un unico sistema. Le funzionalità di raccolta e tracciamento dei dati forniscono visibilità sull'intera catena del valore per migliorare l'efficienza del magazzino e la gestione della flotta.

Quindi, perché investire in una soluzione logistica IoT e perché integrare la tecnologia connessa nelle vostre operazioni. Ecco perché:

Magazzino e stoccaggio

Con l'IoT, potete essere consapevoli di ogni parte in movimento del vostro magazzino. I sensori connessi possono tenere sotto stretto controllo l'inventario, tracciando e analizzando le posizioni e i livelli delle scorte in tutta l'attività. Gli scaffali intelligenti forniscono informazioni sull'inventario, avvisandovi quando le scorte sono basse, i prodotti si sono spostati, le temperature sono inadatte, quando c'è un furto, ecc. Inoltre, gli indossabili consentono di monitorare lo stato di salute, la posizione e le prestazioni dei dipendenti, nonché di segnalare collisioni e cadute, migliorando la sicurezza dell'attività. I sensori IoT possono anche monitorare le condizioni operative di macchine e altre attrezzature, consentendo la massima produttività e la manutenzione predittiva, che riduce i costi delle riparazioni e mantiene al minimo i tempi di fermo.

Tracciabilità del prodotto end-to-end

La trasparenza è il nome del gioco quando si integra la tecnologia IoT nella logistica. Un sistema di tracciamento IoT consente ai responsabili della logistica di seguire il movimento di qualsiasi prodotto dal magazzino alla porta di casa del cliente. Questo garantisce trasparenza, riduce gli errori umani (e la conseguente pressione sul personale) e aumenta la soddisfazione dei clienti. La tracciabilità delle consegne in tempo reale diventa un'operazione senza soluzione di continuità e riduce i grattacapi per tutti, perché sarete in grado di dire a qualsiasi cliente che chiama per sapere dove si trova la sua consegna esattamente dove si trova e quando arriverà. Ciò consente anche di risparmiare tempo ai rappresentanti del servizio clienti, che possono facilmente individuare la posizione esatta di una consegna.

Gestione della flotta

Un sistema di tracciamento e gestione dei veicoli basato sull'IoT vi permette di monitorare facilmente la vostra flotta. I dispositivi IoT forniscono dati accurati che consentono di risparmiare tempo e denaro e di ridurre i tempi di inattività, il che si traduce in decisioni aziendali migliori e maggiormente basate sui dati.

  • Prestazioni del motore
  • Consumo di carburante
  • Informazioni basate sulla posizione
  • Comportamento del conducente
  • Manutenzione predittiva

Accuratezza delle previsioni

Con tutti questi dati generati e analizzati, sarete in grado di ottenere un quadro molto chiaro su tutto, da quanto tempo ci vuole per vendere una determinata quantità di prodotto e come ottimizzare le consegne di quel prodotto a quali venditori hanno un track record migliore e quali centri di distribuzione hanno tassi di conversione più elevati. Il risultato? Una maggiore precisione nella pianificazione delle operazioni e nella previsione dei risultati. Passando a un processo decisionale basato sui dati, l'errore umano si riduce in modo significativo. Inoltre, la raccolta automatica dei dati consente non solo di risparmiare le ore di lavoro precedentemente dedicate alla raccolta manuale dei dati, ma anche di raccogliere dati che sarebbe stato difficile o impossibile raccogliere senza l'IoT.

Se desiderate saperne di più sui vantaggi dell'IoT nelle vostre operazioni logistiche, contattateci.

Il passaggio dai prodotti ai servizi (servitization) è un tema di cui si parla da tempo nel mondo dell'IoT. Ora, con la digitalizzazione del settore manifatturiero ben avviata, sempre più aziende stanno comprendendo i vantaggi di questo passaggio. Naturalmente, non è un segreto che l'economia degli abbonamenti abbia avuto un impatto sul modo in cui consumiamo tutto, dalla musica ai film, dalle automobili alle stampanti. Il modello di business/servizio dell'abbonamento si allontana dalle transazioni una tantum e consente invece alle aziende di costruire relazioni fedeli e a lungo termine con i clienti, fornendo servizi incentrati sul cliente e creando al contempo prevedibilità. Secondo il Subscription Economy Index, nel 2020 le aziende che si sono orientate verso un modello di business basato sugli abbonamenti sono cresciute sei volte più velocemente delle aziende tradizionali.

I vantaggi della servitizzazione sono molteplici. Il primo, e forse il più importante, è che consente di soddisfare le richieste dei clienti, il che porta in ultima analisi a una maggiore fidelizzazione, un aspetto su cui tutti dobbiamo concentrarci con l'aumento delle esigenze dei clienti. Un altro vantaggio è che i clienti pagano solo per il valore ricevuto da un fornitore, mentre il produttore non deve più concentrarsi solo sulle unità vendute e costruisce invece un'attività redditizia grazie a flussi regolari di entrate aggiuntive e incrementali. Inoltre, analizzando le prestazioni di un prodotto e utilizzando queste informazioni per un miglioramento continuo, si possono ottenere utili indicazioni per i futuri processi di ricerca e sviluppo.

icona delle citazioni

La servitizzazione non riguarda nuovi modelli di prezzo o costrutti finanziari, ma la creazione di un nuovo rapporto con i clienti, costruito sulla fedeltà e che richiede alle aziende di non concentrarsi più solo sul consumo e non sulle unità vendute.

Quando si parla di produzione, la domanda è se questo modello orientato al cliente funziona per i produttori di apparecchiature originali (OEM), dove i clienti possono "affittare" o ottenere l'accesso a macchinari e attrezzature industriali per un canone ricorrente o abbonarsi a vari componenti aggiuntivi? Grazie all'uso di sensori e dispositivi abilitati all'IoT, la risposta è decisamente affermativa.

Un buon esempio è il programma TotalCare di Rolls Royce per i motori degli aerei. L'azienda non si limita più a vendere i motori alle compagnie aeree. Al contrario, li fattura in base alla potenza per ora, monitorando continuamente i motori. Ciò significa che le compagnie aeree non devono più acquistare, far funzionare o manutenere i motori, né addestrare il personale alle riparazioni o acquistare e conservare i pezzi di ricambio. Invece, se un motore ha bisogno di manutenzione, se ne occupa Rolls Royce. E se il motore si rompe? La responsabilità ricade nuovamente su Rolls Royce. In questo modo, sia la compagnia aerea che Rolls Royce possono concentrarsi su ciò che sanno fare meglio: la compagnia aerea che sposta i passeggeri dal punto A al punto B e Rolls Royce che fornisce un servizio affidabile per i suoi motori.

Rolls Royce è in grado di farlo grazie ai sensori e ai dispositivi integrati nelle macchine, che forniscono un flusso costante di dati sulle metriche di salute dei motori degli aerei. In altre parole, i dati trasmessi al costruttore forniscono informazioni sulle condizioni delle parti e del prodotto nel suo complesso, consentendo a Rolls Royce di impegnarsi nella manutenzione predittiva, ossia di affrontare eventuali problemi come l'usura o persino potenziali guasti molto prima che diventino un problema reale o, se qualcosa si rompe inaspettatamente, Rolls Royce viene avvisata automaticamente, consentendole di rispondere rapidamente. Ciò consente di mantenere in servizio le apparecchiature e di prolungarne il ciclo di vita, con vantaggi sia per Rolls Royce che per i suoi clienti.

Ci sono diversi motivi validi per cui i produttori dovrebbero prendere in considerazione la servitizzazione:

Crescita del fatturato e redditività

Aggiungendo servizi alla vostra offerta, aumentate il numero di flussi di reddito e questi diventano ricorrenti. Completare il vostro portafoglio di prodotti esistenti con servizi continuativi per i vostri clienti permette di rendere le vostre entrate più prevedibili e sicure, il che a sua volta vi aiuta a proteggervi dalle fluttuazioni del mercato o da un mese di vendite scarse.

Complessità delle apparecchiature

Sappiamo tutti che le macchine e le altre apparecchiature sono diventate sempre più complesse e tecniche e non è possibile che tutti i clienti abbiano il livello di competenza necessario per effettuare una manutenzione efficace delle loro apparecchiature. Voi, in qualità di produttori, avete le conoscenze e l'esperienza necessarie non solo per capire come far funzionare ed eseguire la manutenzione delle macchine, ma anche per consigliare come massimizzare le prestazioni.

Migliori risultati per i clienti

Concentrarsi sulle soluzioni invece che sui prodotti consente di pensare in termini di esigenze e obiettivi dei clienti, il che significa che è possibile adattare i prodotti e i servizi per aiutarli a raggiungere tali risultati, oltre ad aiutarci a rispondere più rapidamente ai problemi e alle sfide che possono sorgere. L'aumento della soddisfazione dei clienti che ne deriva crea una relazione più forte e una maggiore fedeltà.

Barriere d'ingresso più alte

Quanto più consolidato è il rapporto con i clienti, tanto più difficile è che qualcuno entri e rubi quote di mercato. Servitization significa che i vostri clienti beneficiano del vostro supporto e delle vostre conoscenze in termini reali, ogni giorno.

Se desiderate saperne di più su come l'IoT può aiutare la vostra azienda, contattateci.

L'Industrial IoT (IIoT) sfrutta la connettività per ottimizzare i processi produttivi e industriali attraverso l'uso di sensori e dispositivi intelligenti. L'IIoT consente la visibilità end-to-end del processo produttivo e la rete di dispositivi connessi, macchine intelligenti e analisi in tempo reale produce una serie di dati - sia in tempo reale che storici - che portano nuovi livelli di produttività, efficienza e risparmio.

Ecco solo alcuni dei vantaggi offerti dall'Industrial IoT:

Monitoraggio remoto

Il monitoraggio remoto consente di visualizzare, monitorare e controllare sia la struttura che le risorse senza dover essere presenti in loco. L'uso della tecnologia IoT consente di ottenere una maggiore visibilità su aspetti quali le prestazioni degli asset, il consumo di risorse, il ciclo di vita e la funzionalità delle apparecchiature.

Manutenzione predittiva

Oltre il 75% dei guasti alle apparecchiature e ai sistemi si verifica senza preavviso. Grazie all'uso di sensori, l'IIoT elimina la manutenzione programmata, spesso non necessaria, ma consente di identificare in tempo reale le anomalie o i problemi delle apparecchiature, consentendo di affrontare rapidamente i problemi e di ridurre al minimo i tempi di fermo. In questo modo si migliora la produttività e si evitano costose riparazioni, sfruttando al meglio il personale addetto alla manutenzione.

Miglioramento dei flussi di lavoro e dei processi

Il monitoraggio dell'intera linea di produzione aiuta a identificare i colli di bottiglia, le lacune del processo e altri problemi che possono ritardare la produzione, consentendo inoltre una pianificazione e un'ottimizzazione più efficienti della precisione, della velocità e del volume di produzione di qualsiasi linea.

icona delle citazioni

Con i sensori IoT che monitorano l'intera linea, la pianificazione diventa più accurata e i flussi di lavoro e i processi migliorano.

Ridurre gli errori umani

Le persone in carne e ossa continueranno a essere essenziali per molte attività, ma l'IIoT porterà la digitalizzazione in ogni fase delle operazioni, riducendo i processi e gli interventi manuali. I sensori intelligenti distribuiti in tutta la fabbrica forniranno un feedback costante. Ad esempio, in caso di incidente, l'intera struttura può essere avvisata dei potenziali pericoli, mentre le macchine si fermano automaticamente e viene inviato il personale addetto alla manutenzione. Si possono utilizzare anche dispositivi indossabili, come i braccialetti intelligenti dotati di sensori di pressione sonora che avvertono il personale delle aree rumorose in cui l'udito può essere danneggiato. Gli elmetti intelligenti possono tracciare non solo la posizione di chi li indossa, ma anche monitorare la frequenza cardiaca, la temperatura e l'umidità, e persino avvertire chi li indossa di pericoli come il colpo di calore molto prima che si manifestino i sintomi.

Sostenibilità e risparmio energetico

L'industria è responsabile del 54% dell'elettricità erogata a livello globale, il che significa che non è un bene per la sostenibilità e non è un bene per i vostri profitti. Il monitoraggio continuo dell'impianto tramite sensori e dispositivi può rivelare gli sprechi dovuti alle inefficienze. L'IIoT consente anche di prevedere le richieste di energia e di ottimizzare il consumo energetico futuro, il che include non solo la gestione delle apparecchiature, ma anche l'intero funzionamento, come la gestione della temperatura dell'edificio, dell'uso dell'acqua, dell'umidità e dell'illuminazione. Inoltre, con l'evoluzione della tecnologia IoT, i sensori consumano meno energia, un altro vantaggio per i vostri profitti.

Mentre i droni sono stati a lungo associati a costose applicazioni militari o, all'altro capo dello spettro, a gadget tecnologici per hobbisti, oggi sono sempre più spesso oggetto di applicazioni commerciali pratiche. Negli ultimi anni, l'uso dei droni si è esteso a un'ampia gamma di settori, che vanno dalle consegne, al monitoraggio delle infrastrutture e delle colture, alla mappatura, all'ispezione di siti industriali, alla risposta alle emergenze e alla sorveglianza della sicurezza. Man mano che un numero sempre maggiore di industrie scopre i vantaggi che i droni apportano alle loro attività, i casi d'uso continueranno a crescere, con la tecnologia IoT che porta costi ed efficienza operativa.

I droni esistono da molto tempo: il concetto di veicoli aerei senza pilota (UAV) risale al 1849, quando l'Austria attaccò Venezia usando palloni senza pilota riempiti di esplosivo. Ma se da allora i militari di tutto il mondo hanno guidato la tecnologia dei droni, questi ultimi sono entrati prepotentemente anche negli spazi commerciali e di consumo.

icona delle citazioni

Quando si parla di impiego dei droni in ambito aziendale, l'IoT fa sempre più parte del quadro. I droni abilitati all'IoT sono in grado di svolgere una serie di compiti importanti, in particolare quando tali compiti sono costosi, pericolosi o impossibili da svolgere per l'uomo.

Logistica

Solo negli Stati Uniti, il mercato dei droni per consegne è cresciuto da 40 milioni di dollari a 1 miliardo di dollari tra il 2012 e il 2017, con un raddoppio entro il 2020. Entro il 2026, si prevede che raggiungerà i 5,6 miliardi di dollari.

La consegna dell'ultimo miglio è il tratto più costoso e difficile del viaggio di un pacco, e rappresenta circa il 50% dei costi totali di distribuzione. La tecnologia dei droni ottimizza la consegna dell'ultimo miglio trasportando i pacchi da magazzini o centri di distribuzione vicini a un indirizzo specifico.

Inoltre, a differenza dei veicoli di consegna tradizionali, i droni possono "volare in linea d'aria", evitando così il traffico e i percorsi di consegna tortuosi. I droni sono anche veloci, rendendo la consegna in giornata la norma in molte aree e, in alcuni casi, rendendo possibile anche la consegna in "un'ora".

Ciò significa anche che l'utilizzo dei droni per le consegne comporta vantaggi per l'ambiente: la consegna media di un pacco tramite camion genera circa 1 kg di emissioni di gas serra. I droni, invece, riducono sia il consumo di energia che il rilascio di gas serra, perché generalmente funzionano a batteria. Se le batterie vengono caricate con energia verde, la notevole quantità di carbonio emessa dal trasporto commerciale e industriale sarà notevolmente ridotta.

Oltre alle consegne, i droni aumenteranno l'efficienza dei magazzini, girando intorno al perimetro dei magazzini per condurre ispezioni di sicurezza e supportando anche le ispezioni, la manutenzione preventiva e la riparazione di macchinari complessi all'interno di un impianto di produzione. I droni possono anche essere utilizzati per accelerare i processi di prelievo e di messa a posto, con droni leggeri che possono essere un'alternativa ai nastri trasportatori o ai carrelli elevatori per il recupero e la messa a posto degli ordini.

Infine, i droni intelligenti sono fondamentali nei casi in cui altre modalità di trasporto non sono praticabili, come la consegna di forniture mediche e di soccorso vitali in zone disastrate o in altre situazioni di emergenza.

Agricoltura

Con una popolazione mondiale che si prevede raggiungerà i 9,6 miliardi entro il 2050, le pratiche agricole innovative saranno fondamentali per sfamare tutti. La tecnologia dei droni intelligenti consentirà l'applicazione di tecniche di agricoltura di precisione, che assicurano l'efficienza di input come acqua e fertilizzanti, massimizzando la produttività, la qualità e la resa. L'agricoltura di precisione aiuta anche a ridurre al minimo i parassiti, le inondazioni indesiderate e le malattie. In altre parole, i droni stanno rivoluzionando l'agricoltura e offrono importanti risparmi sui costi, una maggiore efficienza e una maggiore redditività.

I droni possono effettuare un monitoraggio completo delle condizioni delle colture e del bestiame, con la capacità di individuare rapidamente problemi che potrebbero non essere evidenti dal terreno. Rilevando rapidamente ampie zone di terreno agricolo, i droni possono mappare la proprietà, prevedere e monitorare la crescita delle colture, fornire informazioni sulla loro salute, monitorare l'irrigazione e migliorare l'accuratezza dell'irrorazione. Un esempio è la fotografia time-lapse di un drone che rivela che una coltura non viene irrigata correttamente.

La capacità di raccogliere e analizzare i dati in tempo reale ha risultati molto tangibili: migliore resa dei raccolti, migliore utilizzo delle risorse e processo decisionale basato sui dati. Inoltre, grazie alla capacità di identificare parassiti, erbe infestanti, malattie ed efficienza nutrizionale nelle fasi iniziali, si riduce la necessità di utilizzare pesticidi e altri prodotti chimici dannosi.

Per saperne di più sull'IoT e l'agricoltura, cliccate qui.

Applicazioni industriali

L'ispezione e la manutenzione degli impianti industriali possono essere impegnative e pericolose. Caldaie, forni, miniere, reti elettriche, porti marittimi, petrolio e gas: tutte queste aree sono difficilmente accessibili e possono rappresentare un rischio per la salute dei lavoratori. I droni intelligenti, tuttavia, accelerano la manutenzione e le ispezioni in modo molto più sicuro: grazie all'uso di sensori e telecamere, i droni raccolgono dati che vengono poi trasmessi in tempo reale a un ispettore, il quale può agire in base a tali informazioni in modo sicuro e protetto.

icona delle citazioni

Impiegando i droni durante le varie fasi del ciclo di vita di un impianto, i dati raccolti possono essere utilizzati per migliorare e ottimizzare i processi industriali e aumentare l'efficienza operativa. Grazie alla loro visibilità pressoché illimitata, i droni sono in grado di acquisire dati aerei in tempo reale, consentendo una raccolta di dati rapida e senza interruzioni, che a sua volta alimenta processi aziendali informati.

I droni possono essere utilizzati in operazioni come gli impianti petroliferi e del gas per la sicurezza, la sorveglianza, la risposta alle emergenze e l'ispezione delle infrastrutture. Nei porti marittimi, la supervisione operativa, il monitoraggio del porto, il controllo del traffico, la mappatura e i rilievi possono essere eseguiti dai droni. Nel settore minerario, i droni hanno una serie di applicazioni, come il rilievo delle miniere, la gestione dell'inventario, la stima delle scorte e il rilevamento dei punti caldi. Inoltre, i droni possono fornire informazioni dettagliate sui siti potenziali prima dell'avvio di un progetto minerario. I droni possono anche accedere ad aree altamente tossiche e/o difficili da raggiungere e possono essere uno strumento vitale per la risposta alle emergenze.

Costruzione

Il settore delle costruzioni sta già investendo molto nei droni ed è uno dei principali utilizzatori di questa tecnologia, e a ragione. I droni offrono una visione a volo d'uccello di cantieri, macchinari e persone, fornendo informazioni cruciali prima, durante e dopo un progetto, oltre a monitorarne i progressi. I droni hanno accesso a luoghi normalmente inaccessibili o pericolosi da ispezionare, come i tetti, registrando e trasmettendo dati in tempo reale e riducendo gli incidenti e aumentando la sicurezza del cantiere.

I metodi tradizionali di sorveglianza del territorio richiedono molto lavoro, tempo e denaro. I droni, invece, forniscono informazioni preziose sul terreno e sulla distribuzione del territorio a una frazione del costo. I droni sono in grado di fornire informazioni preziose sul terreno e sulla distribuzione del terreno a costi ridotti, grazie a una vista a volo d'uccello dell'intero sito, ispezionando il terreno con un'accuratezza molto maggiore di quanto fosse possibile in precedenza.

Quando si tratta di strutture esistenti, i modelli 3D possono essere creati da scansioni effettuate da droni, il che può essere utile quando si tratta di ristrutturazioni e retrofitting, nonché per le ispezioni, evitando potenzialmente disastri come il recente crollo del condominio di Surfside in Florida. I dati possono anche essere convertiti in modelli di edifici, consentendo ai clienti di avere una migliore comprensione degli spazi e una visione dei risultati finali prima ancora che inizino i lavori di costruzione.

Una delle applicazioni più comuni dei droni nei cantieri edili è la supervisione e il controllo dell'avanzamento dei lavori durante l'intera durata del progetto. I droni monitorano l'avanzamento dei lavori sovrapponendo le immagini catturate ai progetti e ai disegni dell'edificio, consentendo di confermare - o meno - che il progetto sta procedendo secondo i piani. Le immagini possono anche essere utilizzate per identificare i difetti e contribuire a eliminare l'errore umano quando si tratta di ispezione e supervisione della qualità.

Dopo la costruzione, i droni possono valutare i danni in seguito a disastri naturali come uragani o tornado, identificando l'entità dei danni e individuando le aree che necessitano di attenzione immediata. Possono anche essere utilizzati per identificare le vittime e guidare gli operatori dell'emergenza in modo più sicuro.

Parlando di sicurezza, i cantieri possono essere luoghi pericolosi. Le ispezioni eseguite manualmente possono esporre i lavoratori a incidenti e lesioni, soprattutto quando si tratta di altezze elevate. I droni eliminano o riducono i rischi, garantendo al contempo un livello più elevato di accuratezza delle ispezioni.

Esistono una miriade di altre applicazioni commerciali per i droni, come la manutenzione delle fognature, le assicurazioni, le riprese cinematografiche e la sicurezza pubblica. I casi d'uso continueranno a crescere con l'evoluzione della tecnologia. Se a questo si aggiunge l'IoT, le possibilità diventano pressoché infinite.

Se desiderate saperne di più su come l'IoT può favorire la vostra attività, contattateci.

L'IoT non può impedire che si verifichino disastri, ma può aiutare a identificare i pericoli che minacciano la vita, ad allertare le autorità in una fase precoce e a soccorrere le persone colpite, risparmiando vite, risorse e denaro. L'uso delle tecnologie IoT consente di migliorare la gestione e la risposta alle emergenze e, di conseguenza, di ottenere risultati migliori.

Incendi nel bush australiano, monsoni indiani, terremoti in Giappone, catastrofi boreali lungo la costa orientale degli Stati Uniti: la maggior parte dei disastri naturali è inevitabile, ma la notizia preoccupante è che sono in aumento. Secondo un rapporto delle Nazioni Unite dell'ottobre 2020, gli eventi meteorologici estremi hanno dominato il panorama delle catastrofi nel21° secolo e possono essere collegati a un aumento dei disastri legati al clima, compresi gli eventi meteorologici estremi.

Per mettere questo dato in prospettiva, tra il 2000 e il 2019 sono stati registrati 7 348 eventi catastrofici gravi, che hanno causato 1,23 milioni di vittime e colpito altri 4,2 miliardi di persone, con perdite economiche globali per quasi 3.000 miliardi di dollari. Ciò che fa risaltare queste cifre è che mostrano un forte aumento rispetto al ventennio precedente, in cui si sono verificati poco più di 4.000 disastri che hanno causato perdite economiche per circa 1,6 miliardi di dollari e hanno provocato 1,19 milioni di vittime.

Le inondazioni e le tempeste sono quelle che hanno registrato l'aumento maggiore, con le alluvioni che sono più che raddoppiate, ma ci sono stati anche aumenti importanti per quanto riguarda la siccità, gli incendi e le temperature estreme, oltre a un aumento degli eventi geo-fisici, come terremoti e tsunami, che hanno ucciso più persone di qualsiasi altro pericolo naturale. Se a ciò si aggiungono i disastri provocati dall'uomo, come fuoriuscite di materiali pericolosi, guasti alle infrastrutture ed esplosioni, è evidente che la preparazione alle emergenze non deve solo migliorare, ma diventare più efficiente.

icona delle citazioni

Sebbene non sia possibile evitare le catastrofi, possiamo migliorare la nostra preparazione e la nostra risposta attraverso sistemi di previsione e di allerta precoce abilitati dall'IoT e sistemi di risposta abilitati dall'IoT.

Secondo il Global Disaster Preparedness Center, le fasi della gestione delle emergenze sono quattro: Mitigazione, Preparazione, Risposta e Recupero.

Mitigazione
Ridurre al minimo gli effetti di un disastro, come l'implementazione di norme edilizie e di zonizzazione, analisi di vulnerabilità, educazione pubblica.

Preparazione
Pianificazione della risposta, compresi i piani di preparazione, le esercitazioni di emergenza e la formazione, i sistemi di allarme.

Risposta
Ridurre al minimo i pericoli creati da un disastro, come la ricerca e il salvataggio, il soccorso di emergenza

Recupero
Riportare la comunità alla normalità, attraverso cose come alloggi temporanei, sovvenzioni, cure mediche e IoT può cambiare le cose in molti modi.

Grazie all'uso, tra l'altro, di sensori, robot e veicoli senza pilota, l'IoT aiuta a ridurre i rischi e a migliorare la risposta, trasformando la gestione dei disastri da reattiva a proattiva. I dati generati da questi dispositivi minimizzano il rischio di essere presi alla sprovvista e aiutano tutti a prendere decisioni più informate. Inoltre, i sistemi di comunicazione migliorati aiutano nelle operazioni di soccorso. Ecco come:

Mitigazione
I dispositivi e i sensori IoT possono raccogliere dati in tempo quasi reale su elementi come i livelli dell'acqua, l'attività vulcanica e le letture barometriche. I sensori possono rilevare incendi, tornado, nubifragi, attività vulcaniche, terremoti, ecc. e inviare avvisi tempestivi. Inoltre, le infrastrutture critiche (o qualsiasi altra infrastruttura) possono essere protette grazie alla manutenzione predittiva. La mitigazione dei pericoli è resa possibile dall'uso di sensori per monitorare gli inquinanti e i contaminanti, comprese le situazioni radioattive.

Preparazione
La preparazione alle emergenze può essere migliorata attraverso meccanismi di risposta, procedure e prove abilitate dall'IoT. I dati in tempo reale provenienti da sensori, telecamere e altri dispositivi connessi possono essere integrati nelle infrastrutture, rendendo possibile il monitoraggio delle condizioni in tempo reale e la ricezione di dati vitali sia storici che in tempo reale. Questi dati consentono ai gestori delle città di dare priorità alle riparazioni e di ricorrere alla manutenzione preventiva. I dispositivi connessi installati negli edifici, nei ponti, nelle strade e in altre infrastrutture possono anche essere utilizzati per fornire avvisi e migliorare le comunicazioni. Inoltre, grazie all'uso di dispositivi IoT, è possibile monitorare le riserve strategiche di cibo, acqua, vestiti, attrezzature mediche e altre forniture vitali per garantire livelli accettabili.

La risposta
Nell'immediatezza di una catastrofe, la consapevolezza della situazione è fondamentale per garantire che le risorse siano prioritarie per avere il massimo impatto e aiutare i più bisognosi, ma man mano che le operazioni proseguono, gli sforzi di recupero devono essere ripetutamente aggiornati in base al mutare delle condizioni. La tecnologia IoT ampiamente diffusa all'interno dell'infrastruttura di una città, nelle aree forestali o in qualsiasi altro luogo può essere utilizzata per identificare le condizioni di emergenza, le persone intrappolate o lo stato di elementi come la rete elettrica. I primi soccorritori hanno bisogno di informazioni fruibili e l'IoT può facilitare la pianificazione e le azioni di risposta attraverso l'uso di sensori per monitorare gli spostamenti del personale chiave, nonché di sensori e telecamere abilitati all'IoT sulla scena dell'incidente. La consapevolezza della situazione e la gestione dell'incidente possono essere ottenute grazie a dispositivi come gli indumenti intelligenti, che possono monitorare e segnalare i segni vitali dei vigili del fuoco e le condizioni sul posto, consentendo loro di essere allontanati dalla scena se la situazione diventa troppo pericolosa. I primi soccorritori possono anche essere dotati di sensori audio e video o supportati da droni e veicoli autonomi, che consentono di monitorare e valutare le situazioni pericolose da una distanza di sicurezza.

I sistemi IoT automatizzati possono inviare avvisi, notizie e altre risorse digitali per tenere il pubblico informato in tempo reale. Gli aggiornamenti mobili possono fornire informazioni vitali, come il luogo in cui si è abbattuto un tornado, o fornire informazioni su come tenersi al sicuro, su dove trovare un luogo sicuro e sulle risorse per cercare un riparo o forniture salvavita. Anche la segnaletica digitale connessa, ad esempio alle fermate degli autobus, sulle strade e nelle piazze, può essere utilizzata per diffondere rapidamente informazioni critiche. I dispositivi IoT alimentati a batteria possono consentire servizi di comunicazione limitati, come la micro-messaggistica di emergenza.

Il recupero
Gli sforzi e le operazioni di recupero in caso di catastrofe possono essere estremamente impegnativi, in quanto richiedono l'impiego di diverse risorse, tra cui il personale di emergenza locale e internazionale, le ONG e le forze armate, che devono collaborare e condividere risorse e informazioni per eseguire il recupero in modo rapido ed efficace. I dispositivi IoT possono aiutare nelle operazioni di ricerca e salvataggio, oltre a monitorare le condizioni post-catastrofe e i livelli delle scorte di risorse vitali. L'IoT può continuare a essere utilizzato per diffondere informazioni al pubblico mentre le normali comunicazioni vengono ancora riparate.

Se desiderate saperne di più su come l'IoT può consentire la gestione delle emergenze, contattateci

Con l'affermarsi delle reti LPWA (low-power, wide area) come tecnologia IoT, è importante esaminare le diverse opzioni e il loro impatto sulla vostra implementazione, sia oggi che in futuro. Esistono due categorie principali di tecnologie LPWA: quelle distribuite su spettro radio con licenza e quelle distribuite su spettro radio senza licenza.   

LPWA sullo spettro con licenza

MNO (Operatori di rete mobile) procurarsi licenze per operare all'interno di parti parti dedicate dello spettro radio dello spettro radio. Ciò significa che nessun altro può utilizzare quella parte dello spettro a meno che l'operatore non glielo permetta. Poiché l'operatore ha il pieno controllo, può fornire un'elevata qualità di trasmissione, sicurezza dei dati, stabilità, scalabilità e velocità. Inoltre, garantisce che la qualità rimanga nel tempo, modificando la rete in base all'evoluzione dei modelli di utilizzo degli abbonati.

Esistono due tipi principali di tecnologieLPWA distribuite sullo spettro con licenza, LTE-M e NB-IoT. Entrambe sono riconosciute come le tecnologie che faranno parte dello standard 5G mMTC (Massive Machine Type Communications) , che consentirà l'IoT di massa. LTE-M in particolare, sta emergendo come l'opzione più forte per la migrazione dei dispositivi legacy 2G e 3G e per il supporto di nuove applicazioni che richiedono una maggiore larghezza di banda insieme a un minore consumo energetico e a una maggiore durata della batteria.

LTE-M e NB-IoT sono entrambi basati su standard del 3GPP, l'organizzazione che che definisce gli standard per le tecnologie utilizzate nel settore delle telecomunicazioni. Più di 900 operatori di telefonia mobile in tutto il mondo supportano 3GPP che coprono la maggior parte del mondo in cui operano le aziende. Questi standard consentono ai dispositivi di muoversi facilmente e senza problemi roaming da una rete all'altra, rendendo possibile la creazione di un unico dispositivo che può funzionare su reti di tutto il mondo. Lo standard garantisce inoltre la longevità di una tecnologia, un aspetto molto importante quando si implementa una soluzione IoT destinata a durare per molti anni.

LPWA sullo spettro non licenziato

Lo spettro senza licenza non è di proprietà di nessuno e può essere utilizzato gratuitamente, senza regole su come ottenere l'accesso in qualsiasi momento. Ciò consente una grande flessibilità, ma poiché non richiede una licenza o un canone può diventare affollato. Anche i router WiFi, i telefoni cordless e altri dispositivi di comunicazione utilizzano lo spettro senza licenza, il che significa che le soluzioni IoT implementate nello spettro senza licenza corrono il rischio concreto di interferenze. Le tecnologie come LoRa e Sigfox si basano sullo spettro senza licenza.

Sebbene si possano vedere i lati positivi di queste tecnologie, come i dispositivi ingannevolmente economici, è importante considerare l'intero quadro. Basare una soluzione IoT su queste tecnologie spesso significa che è necessario spendere soldi perebook per procurarsi e gestire la propria rete radio, dal momento che la maggior parte dei paesi del mondo non dispone di una rete nazionale LPWA reti LPWA a livello nazionale sullo spettro non licenziato.

Con la parte dello spettro radio non dello spettro radio aperto a chiunque, rende facile per chiunque creare la propria rete privata.. Tuttavia, c'è il rischio che chiunque altro possa fare lo stesso, con conseguenti interferenze tra le reti. Si tratta dello stesso fenomeno che potreste aver sperimentato con il vostro Wi-Fi domestico. Wi-Fi. Quando lo configurate per la prima volta, funziona benissimo e fornisce velocità elevate, ma sei mesi dopo il vicino compra un nuovo Wi-Fi e all'improvviso si fa fatica a ottenere una connessione affidabile, dato che ora si è (involontariamente) condividete la stessa parte dello spettro non silenziato.

Vediamola in un altro modo

Pensate allo spettro con e senza licenza come alla differenza tra un'elegante cena in un ristorante esclusivo e una festa che festa a cui avreste potuto una festa a cui avete partecipato ai tempi dell'università. Entrambe iniziano più o meno allo stesso modo: le persone arrivano, c'è molto spazio per muoversi, ci si sente parlare e quando arriva la musica c'è spazio per ballare. Dopo qualche ora, però, le cose sono cambiate: i partecipanti alla cena sono ancora in grado di conversare e a tavola c'è spazio per i gomiti. Alla festa universitaria, invece, alla festa universitaria, invece, c'è un sacco di gente che si è imbucata, tutti urlano sopra la musica e se si prova a ballare c'è una buona probabilità possibilità di ballare c'è una buona probabilità di far cadere le persone nel momento stesso in cui ci si muove. Lo spettro della licenza è la cena elegante, dove ci sono solo le persone invitate e la situazione è sotto controllo. e le cose sono sotto controllo. Lo spettro senza licenza è è la festa della confraternita, dove le file per andare in bagno sono lunghissime e nessuno riesce a sentire quello che dicono gli altri.

Cosa Cosa succede quando le feste si evolvono? Se si presentano nuovi ospiti alla cena al ristorante non è un problema, perché il personale del ristorante è esperto e preparato: porterà un tavolo e delle sedie in più e tutto continuerà come prima. Alla festa di una confraternita, invece, non si sa nemmeno quante persone e c'è una buona probabilità che un'infinità di estranei si intrufolino alla festa e si scateni il caos.

Che rapporto c'è con lo spettro radio? Se utilizzate lo spettro senza licenza, non avete idea di chi si unirà alla festa: potreste essere uno dei primi arrivati, ma tra un anno o due potrebbero esserci dispositivi di ogni genere. dispositivi di dispositivi di ogni tipo che si affollano nel vostro spazio, che ridurrebbe notevolmente la vostra capacità di avere una connettività efficiente e IoT. L'utilizzo dello spettro con licenza, invece, significa che che un professionista si occuperà sempre dello spazio in cui i dispositivi comunicano, per cui non dovrete mai preoccuparvi che il servizio venga degradato.

Se desiderate saperne di più su come l'IoT può favorire la vostra attività, contattateci.

Nel bel mezzo della pandemia globale in corso, gli acquisti per le vacanze continuano ad essere colpiti, con lo shopping in negozio classificato come attività ad alto rischio in molte aree e molti negozi che limitano il numero di acquirenti ammessi all'interno del negozio in una sola volta. Questo ha portato a un enorme boom degli acquisti online, il che significa che i rivenditori non solo devono garantire un'esperienza sicura e soddisfacente ai clienti in negozio, ma devono anche offrire esperienze online e di consegna di alto livello.
online e diconsegna. L'IoT si sta rivelando fondamentale in entrambe le aree.

Anche in tempi "normali", la frenetica stagione dello shopping natalizio costringe i rivenditori a fare i salti mortali per mantenere i magazzini e gli scaffali ben forniti, soprattutto quando si tratta di acquisti irrinunciabili della stagione, come l'ultimo smartphone o quell'inspiegabile giocattolo che ogni bambino chiede a gran voce. Ma con una pandemia globale che ha un impatto su tutto, dal comportamento di acquisto alle catene di fornitura globali, è più importante che mai per i rivenditori trovare nuovi modi per offrire un'esperienza di acquisto di alta qualità, sia di persona che online. Ecco come l'IoT può aumentare l'efficienza e fare la differenza:

Gestione della capacità del negozio

Con le linee guida sulla capacità e le regole di sicurezza in continua evoluzione, far rispettare la distanza sociale può essere una sfida. Ma posizionando sensori IoT all'ingresso e all'uscita e/o sui carrelli della spesa, i retailer possono monitorare il traffico pedonale in tempo reale, ottenendo numeri precisi e aggiornati sul numero di acquirenti presenti nel negozio. Ciò consente di gestire in modo efficiente la capacità, garantendo la sicurezza degli acquirenti e dei dipendenti. Inoltre, i retailer possono distribuire dispositivi indossabili abilitati all'IoT, come braccialetti, portachiavi o badge, che vengono abbinati allo smartphone dell'acquirente tramite l'app del negozio o un'app di terze parti per il tracciamento dei contatti: il dispositivo indossabile rileverà quando gli acquirenti si avvicinano troppo e li informerà e registrerà l'incidente, consentendo ai retailer di comprendere meglio i modelli di traffico e la capacità.

Gestione dell'inventario

Anche durante una pandemia, le persone vogliono o hanno bisogno di fare acquisti, in particolare durante le festività natalizie, e i rivenditori devono mantenere i magazzini ben forniti per evitare di esaurire i regali, gli alimenti e gli altri prodotti più richiesti. Il conteggio manuale delle scorte richiede tempo e lavoro e, nel caso del controllo delle scorte in negozio, aumenta il rischio di esposizione ai virus. I sensori IoT sono in grado di rilevare il peso dei prodotti sugli scaffali: una rapida diminuzione del peso indica che il prodotto deve essere sostituito e, in caso di peso stazionario, i rivenditori sapranno che non è il caso di effettuare nuovi ordini, riducendo i costi inutili. Inoltre, la comprensione di ciò che si muove dagli scaffali interni e di ciò che si muove attraverso i canali di e-commerce consente ai rivenditori di capire il flusso delle merci e dove devono essere collocate.

Garanzie di consegna

Senza dubbio l'avvento di Covid-19 ha spinto sempre più acquirenti online e questo significa che garantire un'esperienza positiva di acquisto e consegna online è fondamentale per la soddisfazione dei clienti. L'installazione di dispositivi IoT sulle spedizioni e sui container consente ai rivenditori di sapere dove si trova una spedizione e di fornire ai clienti aggiornamenti sulla posizione in tempo reale. Ciò consente ai rivenditori di tenere aggiornati i clienti sui tempi di consegna approssimativi. I dati raccolti dai dispositivi IoT possono anche favorire l'efficienza della catena di approvvigionamento attraverso l'ottimizzazione delle rotte di spedizione per una consegna più rapida. L'IoT può anche identificare i ritardi del magazzino e ottimizzare le operazioni per un servizio e una consegna più rapidi e migliori.

Sebbene l'IoT possa aiutare i rivenditori a far fronte alla corsa agli acquisti per le feste, i suoi vantaggi possono essere sfruttati tutto l'anno. Se volete saperne di più su come l'IoT può aiutare la vostra azienda, contattateci .

Anche prima dell'avvento di Covid-19, l'IoT era già pronto a influenzare i viaggi aerei in molti modi, con il potenziale per la nuova tecnologia abilitata all'IoT di migliorare l'efficienza complessiva delle soluzioni esistenti. Sebbene il mondo dei viaggi dopo Covid rimanga un punto interrogativo, non c'è dubbio che quando torneremo a volare, l'IoT avrà un impatto sulle nostre esperienze, sia a terra che in volo.

Il settore aereo si trova ad affrontare sfide senza precedenti in seguito alla pandemia di Covid-19, con quasi il 90% della popolazione mondiale che vive in Paesi con qualche tipo di restrizione ai viaggi. Il tempo di recupero delle operazioni aeroportuali dovrebbe variare in modo significativo a seconda della regione e del Paese, a causa della risposta governativa e dei livelli di supporto; la maggior parte degli esperti del settore prevede un periodo di recupero di 12-18 mesi.

Gli aeroporti sono sottoposti a un'enorme pressione per ridurre i costi operativi, che rappresentano circa il 65% dei costi totali degli aeroporti. Non ci sono molti lati positivi in questa situazione e il settore è giustamente preoccupato, ma se c'è una cosa che l'industria aerea può fare è sfruttare questo massiccio rallentamento come un'opportunità per migliorare l'efficienza dei costi e la produttività, snellendo le operazioni - in altre parole, aumentando l'implementazione dell'automazione e della digitalizzazione.

icona delle citazioni

Un rinnovato investimento digitale favorirà la ripresa e aumenterà la resilienza a lungo termine, assicurando al contempo che, con la riapertura delle frontiere, i viaggiatori si sentano al sicuro e che la loro salute sia protetta.

Il passaggio ai viaggi senza contatto e i nuovi regimi di sicurezza sanitaria dipenderanno fortemente dalle tecnologie abilitate dall'IoT. Allo stesso tempo, i dati devono essere protetti, con privacy, consenso e governance trasparente dei dati al centro di qualsiasi soluzione. L'IoT rappresenta un'opportunità unica e sostanziale per migliorare quasi tutti gli aspetti del settore aereo sulla scia di Covid, dalla manutenzione e dalle operazioni a terra alla sicurezza dell'equipaggio e dei passeggeri. Ecco come:

Viaggi senza contatto

Se c'è una cosa chiara è che il futuro degli aeroporti è il viaggio senza contatto. Già prima della pandemia, l'estensione delle misure di sicurezza e altri fattori hanno fatto sì che il tempo trascorso negli aeroporti aumentasse in modo esponenziale e gli aeroporti avevano già iniziato a introdurre nuove tecnologie e processi per ridurre i tempi di attesa.

Nel mondo dei viaggi aerei post-Covida, l'implementazione di misure di viaggio senza contatto subirà un'accelerazione. In pratica, ciò significherà ridurre il numero di punti di contatto con l'uomo, insieme all'implementazione di norme di allontanamento sociale. Il check-in e l'imbarco automatizzati, senza contatto, senza agenti e con rilevamento di prossimità, saranno fondamentali, come il check-in fuori sede, ad esempio negli hotel e nei centri commerciali, che decentralizzeranno i processi per i passeggeri. Anche l'elaborazione autonoma e a mani libere delle merci e altre operazioni aeroportuali ridurranno il contatto umano.

Inoltre, le applicazioni mobili già in uso possono essere ulteriormente migliorate per fornire il monitoraggio dei tempi di attesa, le chiamate d'imbarco e le zone per ottimizzare le code e garantire la distanza sociale intorno ad aree come i gate d'imbarco, i servizi igienici e la sicurezza. L'uso sempre più frequente di corridoi biometrici negli aeroporti consentirà ai passeggeri di passare senza problemi attraverso i controlli di sicurezza senza dover toccare nulla.

Requisiti di salute

Lo screening sanitario negli aeroporti è ora incoraggiato o addirittura imposto dai governi per impedire ai passeggeri malati di viaggiare o al personale di lavorare. Screening sanitari, passaporti di immunità, certificati sanitari: tutte queste misure sono destinate a diventare la nuova norma. Sono già in uso screening manuali termici e della temperatura, mentre sono in corso prove di tecnologia self-service e touch-free in grado di rilevare la temperatura e il battito cardiaco di una persona, ponendo al contempo una serie di domande da una distanza di 1,5 metri nei punti di contatto dell'aeroporto, come la consegna dei bagagli, l'immigrazione, i banchi di sicurezza, ecc. Inoltre, i dispositivi indossabili consentiranno ai viaggiatori di praticare un allontanamento sociale sicuro, pur mantenendo altri parametri di conformità alla salute e alla sicurezza.

Igiene gestita

Il mantenimento di elevati standard igienico-sanitari è di fondamentale importanza nel mondo post-Covida, e questo non è mai così vero come quando si tratta dell'ambiente chiuso di un aeroporto, dove persone provenienti da tutto il mondo si riuniscono per un breve momento. Una miriade di sistemi di pulizia intelligenti sono già stati implementati, come il monitoraggio in tempo reale di forniture come i dispenser di sapone e disinfettante e le forniture di carta, che non solo riducono gli sprechi, ma migliorano anche l'efficienza del lavoro.

Alcuni aeroporti stanno addirittura sperimentando l'illuminazione a raggi UV-C, utilizzata da decenni per disinfettare le apparecchiature mediche, per igienizzare i vassoi di sicurezza, notoriamente sporchi, mentre altri tengono informati i passeggeri sui rigorosi controlli di pulizia, come ad esempio l'ultima volta che le superfici di una determinata zona sono state igienizzate.

Riduzione della folla

Anche prima di Covid, i dispositivi e le telecamere abilitati all'IoT venivano utilizzati per determinare i modelli di traffico e i movimenti della folla negli aeroporti. Nel mondo post-Covid sarà ancora più importante non solo monitorare il sovraffollamento, ma anche reagire rapidamente.

I sensori e le telecamere abilitati all'IoT garantiscono la comunicazione in tempo reale dello stato della folla, delle code e dei tempi di attesa, nonché dell'occupazione, della densità dei passeggeri e dei volumi di capacità nelle varie aree. Non solo i passeggeri possono essere avvisati quando si tratta di navigare nell'aeroporto, ma la gestione della struttura può implementare rapidamente misure per ridurre le aree affollate.

Gestione delle attività

I ritardi nelle partenze costano agli aeroporti milioni di euro ogni anno e lasciano un numero incalcolabile di passeggeri bloccati nell'ambiente chiuso dell'aeroporto. Tracciando l' enorme quantità di beni fisici presenti in aeroporto, l'IoT può migliorare significativamente l'efficienza e ridurre i costi, aiutando tutti a rispettare i tempi. Il tracciamento può includere qualsiasi cosa, dai veicoli per i servizi di terra e i rimorchiatori dei bagagli ai camion dell'acqua e ai veicoli per lo sghiacciamento, assicurando che tutto arrivi al gate giusto al momento giusto e che, in caso contrario, si possa intervenire rapidamente.

Imbarco intelligente

L'ottimizzazione dei processi di imbarco riduce le code ed evita la tradizionale corsa verso il gate quando inizia l'imbarco. Un cartello digitale visualizza la sequenza di imbarco e i passeggeri possono salire a bordo solo quando il loro numero di posto appare sul display. Il risultato è che non si formano code al gate, al jet bridge o nel corridoio dell'aeromobile, e la distanza sociale è assicurata.

Questi sono solo alcuni dei modi in cui l'IoT porterà gli aeroporti nel futuro post-Covid - e man mano che gli aeroporti si adegueranno alla nuova normalità molte altre innovazioni verranno sicuramente alla ribalta. Il risultato finale sarà un aeroporto intelligente, in grado di garantire la sicurezza dei viaggiatori rispondendo alle loro esigenze in modo rapido ed efficace e di semplificare i processi e le operazioni.

Se desiderate saperne di più su come l'IoT può aiutare la vostra azienda, contattateci.

Non c'è dubbio che l'IoT possa contribuire a migliorare l'esperienza dei clienti. Con la rapida crescita dei dispositivi connessi in quasi tutti i settori della vita, l'IoT è in grado di fornire una serie di strumenti completamente nuovi con cui raggiungere i clienti, contribuendo a garantire che non solo si soddisfino le loro esigenze, ma che si risponda anche alle loro sfide.  

Informazioni in tempo reale

In un mondo sempre più dominato dagli ordini online, i clienti vogliono ricevere le loro spedizioni rapidamente e vogliono sapere a che punto è il loro ordine nel processo di consegna. Fornire informazioni accurate e in tempo reale può migliorare l'esperienza del cliente in diversi modi.

L'installazione di sensori sulle apparecchiature o sui veicoli che le trasportano consente di fornire aggiornamenti in tempo reale sullo stato degli ordini. ordinirendendo l'intero processo di trasporto trasparente e senza trasparente e senza problemi sia per voi che per i vostri clienti.. Tutto può essere monitorato online e saranno poche, se non nulle, le chiamate per chiedere dove si trova un ordine.

L'IoT consente inoltre di gestire automaticamente i livelli di inventario collocando sensori sui prodotti e sugli scaffali. e sugli scaffaliche poi comunica che vi dirà che vi dirà quali articoli stanno uscendo dal magazzino e quali invece stanno prendendo polvere. In questo modo si riducono i costi di mantenimento delle scorte in eccesso e si automatizza il processo di ordinazione. Inoltre, poiché questi prodotti sono abilitati all'IoT, è possibile monitorare l'utilizzo da parte dei clienti.clienti, impiegando al tempo stesso la manutenzione predittiva e gli allertadi allertare i clienti quando è necessaria una manutenzione di manutenzione predittiva, oltre ad avvisare i clienti quando è necessaria una manutenzione o un nuovo ordine. In questo modo si mantiene un rapporto diretto e vantaggioso con i clienti.

Ottimizzare l'utilizzo

Tutti i dati raccolti dai dispositivi IoT possono essere preziosi per l'ottimizzazione dei prodotti. È possibile utilizzare i dati IoT dati per monitorare le prestazioni di un prodotto, il che vi consentirà di individuare potenziali problemi e di perfezionare e costruire prodotti migliori. È inoltre possibile utilizzare i dati per avvisare i clienti sulle prestazioni del prodotto e identificare quando è necessaria la manutenzione. L'ottimizzazione dei prodotti attraverso l'uso dei dati migliora le prestazioni, aiutando i clienti e rafforzando così il rapporto con loro.

Assistenza clienti

Monitorando i problemi delle apparecchiature collegate, è possibile migliorare l'assistenza ai clienti. assistenza clienti in modo proattivo. Sensori IoTs possono spesso prevedere i problemi prima che si manifestino o prima che diventino ingombranti. Ad esempio, si pensi che un'apparecchiatura presenta alcuni piccoli malfunzionamenti prima di rompersi completamente. L'occhio umano potrebbe non notare queste piccole deviazioni, ma se l'apparecchiatura è connessa, questi comportamenti al di fuori della norma saranno rilevati dai sensori, che a loro volta avviseranno le parti interessate, consentendo la manutenzione dell'apparecchiatura molto prima che il problema comporti un fermo macchina.

Ma cosa succede se il problema non è stato individuato e ha causato un fermo macchina? In un ambiente non IoT, il cliente dovrebbe contattare l'assistenza, spiegare il problema e attendere l'arrivo di un tecnico sul posto. Se invece l'apparecchiatura è connessa, un tecnico viene automaticamente avvisato del guasto e dovrebbe essere sul posto prima ancora che il cliente abbia la possibilità di parlare con l'assistenza. Si risparmiano tempo, denaro e fatica, perché il cliente è consapevole della rapidità con cui rispondete alle sue esigenze.

Personalizzazione

I dati raccolti dalle vostre soluzioni IoT vi permettono di personalizzare molte delle vostre interazioni con i clienti.s. È possibile limitare i messaggi di marketing messaggi di marketing che un particolare cliente riceve ai prodotti o ai servizi che i dati indicano essere di suo interesse. Quando più dispositivi IoT sono collegati, come ad esempio insegne digitali o i chioschi self-service, i dati personalizzati possono promuovere campagne in tempo reale. In sostanza, l'IoT rende possibile la pubblicità digitale in qualsiasi ambiente di vendita al dettaglio.

Questo livello di personalizzazione migliorerà indubbiamente migliorare e arricchire le le comunicazioni con i clienticolmando il divario tra le aspettative e ciò che può essere fornito. I dati consentono inoltre al team di marketing di sviluppare messaggi pertinenti e personalizzati. Ad esempio, se un cliente non utilizza tutti gli aspetti del vostro prodotto, potete evidenziare le funzionalità che non utilizza o di cui non è a conoscenza. Inoltre, sapere quali sono le funzionalità più utilizzate e quali quelle sottoutilizzate può aiutarvi nello sviluppo di nuove funzionalità e/o nell'aggiornamento del prodotto, oltre che nello sviluppo di nuovi prodotti.

Sviluppare nuove offerte

Per quanto riguarda lo sviluppo di nuovi prodotti, tutti i datiTutti questi dati consentono non solo di migliorare i prodotti esistenti, ma anche di trasmetterli al team di ricerca e sviluppo affinché possa perfezionare le offerte future. Prendiamo ad esempio un'azienda che produce motori con sensori incorporati che che alimentano i dati sulle prestazioni. Questi dati vengono utilizzati non solo per migliorare la progettazione dei motori, ma anche per individuare eventuali difetti nei modelli esistenti. Ciò consente di ottimizzare le prestazioni e l'affidabilità e di sviluppare prodotti migliori in futuro. È inoltre possibile aggiornare virtualmente le configurazioni, in modo che i clienti abbiano sempre l'ultima iterazione possibile. iterazione possibile del prodotto. In questo modo i clienti sapranno che state lavorando sodo per servirli e che le loro esigenze vengono soddisfatte.

In fin dei conti, l'esperienza del cliente è al centro dell'attenzione. cuore di ogni azienda. Se i clienti sono soddisfatti, è più probabile che si ripetano. Se non sono soddisfatti, beh, sappiamo tutti che questo può rappresentare un disastro per i nostri profitti. Garantire un'esperienza positiva e forte ai clienti è essenziale per la longevità della vostra azienda.

Se desiderate saperne di più su come l'IoT può abilitare la vostra attività, contattateci.

Contattate